Se stai leggendo questo articolo, anche tu, come un numero sempre maggiore di persone, sei alla ricerca di un metodo efficace per lo sbiancamento dei denti per poter  tornare a sorridere tra la gente senza vergognarti del colore dei tuoi denti . Un bel sorriso è da considerarsi un vero e proprio bigliettino da visita in grado di fornire una prima impressione della nostra persona in tutte le situazioni della vita quotidiana.

sbiancamento dentale

Un sorriso rovinato da macchie e opacità potrebbe compromettere la nostra sicurezza e farci sentire a disagio nei rapporti con gli altri.Hai paura di sorridere? Vuoi una guida completa su come tornare a sorridere nella vita di tutti i giorni ed avere un sorriso come quello dei più grandi attori o attrici? Continua a leggere e troverai tutte le risposte che stai cercando!

Attualmente sono numerosi i prodotti sul mercato ( più o meno efficaci) in grado di riportare il colore dei denti alla tonalità originaria. Cerchiamo però di capire come funzionano e se davvero sono in grado di offrire ciò che promettono.

Sbiancamento dei denti : Processo

Occorre innanzitutto sapere che è la cosiddetta “ dentina”a caratterizzare il colore dei nostri dentiedessa è caratterizzata da una serie di sfumature di coloriche spesso sono visibili anche nella parte esterna dello smalto, ed è quello che noi percepiamo come colore dei nostri denti. Quindi, avere dei denti bianchi dipende molto anche dai nostri geni.

Sbiancamento Denti

Per quantoperò il colore dei denti sia una questione genetica, esistono in commercio prodotti adatti a sbiancare i denti in maniera efficace ed in poco tempo.

Sono diversi però i fattori in grado di influire drasticamente sul colore dei nostri denti e tra questi i più influenti sono sicuramente i seguenti:

Vuoi risultati immediati ? Prova Idol Bianco

idol-white-sbiancamento-denti

se si ha la necessità di sbiancare i propri denti in poco tempo e utilizzando unodei cosiddetti metodi “fai da te”, è possibile utilizzare le Penne Sbiancanti . Questo particolare prodotto, che sta sempre più prendendo piede, al contrario dei rimedi naturali, ha un effetto assolutamente immediato che è spesso possibile notare sin dal suo primo utilizzo e permette uno sbiancamento quasi totale dei denti macchiati da tutte quelle sostanze di cui abbiamo già parlato e che assumiamo tutti i giorni (caffè, the, bibite che contengono coloranti, fumo, ecc.).

La penna sbiancante può essere utilizzata da tutti coloro cheche desiderano avere un sorriso splendente, attraente e senza macchie senza dover necessariamente ricorrere ai costosi trattamenti professionali dal dentista.L’efficaciadi queste penne sbiancanti è attribuibile alle sostanze sbiancanti in esse contenute tra cui: il perossido di carbamide, il perossido di urea e gel con l’ormai famoso  lichene artico, che attraverso la loro azione combinata, donano alla dentatura una ritrovata luminosità e allo stesso tempo riescono a d eliminare le macchie che con il tempo hanno intaccato lo smalto dei denti.

idol-white
Il suo utilizzo, a differenza della maggior parte degli altri prodotti per sbiancare i denti disponibili sul mercato,  è molto semplice , basta infatti premere sull’applicatore per far uscire il gel,  passare l’applicatore dente per dente su entrambe le arcate, in modo da stendere uniformemente il prodotto evitando che questo entri in contatto con gengive e labbra. Una volta applicato il prodotto su tutti i denti, bisognerà lasciarloagire per 60 secondi e poi sciacquarlo.

Solitamente, è consigliabile effettuare il trattamento la sera prima di andare a letto. Oltre agli effetti sbiancanti, la penna è in grado di aiutare anche l’ipersensibilità dei denti in quanto la sua applicazione è in grado di rafforzare lo smalto fin dalla sua prima applicazione. Non credi sia possibile? Dai un’occhiata alle testimonianze di chi lo ha già provato e ne è entusiasta!

sbianca

 

Sbiancamento denti: Le cose da evitare per i denti bianchi

1) Controllo assunzione di caffè

Controllo assunzione di caffè-sbiancamento-denti

Il caffè è una delle bevande più apprezzate del nostro paese ma allo stesso tempo il consumo abituale di questa bevanda e tra i primi posti tra le cause di ingiallimento e opacizzazione dei nostri denti, le sostanze contenute nel caffè infatti ( così come le sostanze contenute in altre bevande e alimenti come vino o liquirizia) possono macchiare i denti facendo perdere loro la loro brillantezza naturale. Per ovviare a questo inconveniente però basta prendersi cura dei propri denti ed avere un’accurata igiene dentale. Nei casi in cui questi alimenti o bevande abbiano già influito negativamente sui vostri denti, esistono diverse alternative.

La più costosa, anche se efficace, è quella di rivolgersi al proprio dentista. Gli studi dentistici infatti sono in grado attraverso particolari prodotti e procedure di sbiancare i denti in maniera efficace. Solitamente vengono utilizzati prodotti il cui principio attivo reagisce ad una particolare lampada.Spesso il prezzo per questi interventi è davvero poco accessibile. Come già detto però il mercato offre diverse alternative più veloci, meno impegnative ma altrettanto efficaci per lo sbiancamento dentale tra cui le penne sbiancanti.

IL fumo di sigaretta:

Controllo fumo per lo sbiancamento dei denti

il fumo, come saprete, è uno dei maggiori nemici della nostra salute e i suoi effetti si ripercuotono in maniera visibile sui nostri denti. Il sorriso, è il nostro biglietto da visita e le sostanze contenute nelle sigarette sono in grado di far assumere ai nostri denti una colorazione davvero sgradevole.

Anche per questo tipo di problematica è possibile intervenire con prodotti per sbiancare i denti che vi aiuteranno a ritrovare il colore originario del vostro sorriso senza dover necessariamente fare lunghe sedute dal vostro dentista ed in maniera rapida, economica ed efficace!

Le Bevande gassate:

Le Bevande gassate

le diffusissime bevande gassate contengono una serie di sostanze che possono essere definite “corrosive” e in quanto tali compromettono lo smalto dei nostri denti, influendo negativamente sulla lucentezza del nostro sorriso.

L’utilizzo di medicinali (Antibiotici):

Tra i farmaci, la clorexidina, un antisettico disponibile sotto forma di gel allo 0,2% o come colluttorio (0,05%-0,2%) per l’antisepsi del cavo orale, ne è la causa più frequente. In caso di utilizzo per periodi di tempo prolungati e alle concentrazioni più elevate (0,12-0,20%) può, infatti, conferire ai denti una colorazione giallo-marrone che scompare gradualmente sospendendo l’uso del prodotto.

Per riportare i denti al loro bianco originario e alla luminosità di un tempo, è possibile, come già anticipato,optare per diverse tipologie di trattamenti per lo sbiancamento dentale, la maggior parte dei quali è rapidoe non invasivo. Aldilà dell’efficacia dei vari metodi disponibili, è necessario però prendere coscienza dei limiti che questi metodi comunque hanno. Sottoporsi a questo tipo di trattamenti, significa semplicemente riportare il colore della dentatura al suo colore originario, fino a riuscire a schiarire leggermente le tonalità che ognuno di noi geneticamente possiede. Come già detto dunque esistono diversi metodi per sbiancare i denti.

Metodi naturali per sbiancare i denti

Qualcuno avrà sicuramente tentato di riportare il proprio sorriso al candore di una volta utilizzando dei metodi cosiddetti  “naturali”. Vediamo quali sono i più gettonati:

  • Bicarbonato + Sale da tavola

Mischiando  ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio con ½ cucchiaino di sale da tavola è possibile creare un detergente da utilizzare come dentifricio, bagnando lo spazzolino e passandolo sui denti. Bisogna fare attenzione però a non utilizzarlo molto spesso in quanto potrebbe danneggiare lo smalto.

  • Olio di oliva

L’olio d’oliva è efficace contro l’ingiallimento dei denti e aiuta allo stesso tempo a donare allo smalto una buona lucentezza , esso infatti, grazie al suo basso livello di acidità pulisce a fondo le macchie senza rovinare la superficie del dente.
Olio-di-oliva-compressor
Basterà dunqueimpregnare con qualche goccia d’olio una garza e strofinarla sulla superfice dei denti  una volta a settimana

  • Acqua Ossigenata

Questa soluzione va utilizzata con estrema moderazione ma può portare degli ottimi risultati, soprattutto se utilizzata con l’aggiunta di una piccola quantità di bicarbonato di sodio. Bisogna naturalmente fare attenzione non ingerire questa emulsione e sciacquare abbondantemente la bocca con acqua fredda subito dopo il suo utilizzo.

Sei di fronte saggezza problema dei denti ? Scopri la nostra guida del dente del giudizio .

  • Frutta e verdura

Alimenti come le  mele, le pere, le fragole il sedano e le carote possono aiutare a rendere il sorriso più bianco. La saliva infatti,  a contatto con questi alimenti produce una reazionein grado di debellare i batteri dalla bocca. Se strofinassimo i denti con le fragole ogni giorno, potremmo infatti rimuovere tutte le macchie. Anchestrofinare i denti con la parte interna della scorza dell’arancia aiuterebbe lo sbiancamento dentale.

frutta-e-verdura-ok

  • Salvia fresca

Stando ad alcuni,strofinare una foglia di salvia sui denti darebbe risultatisorprendenti, e senza rischi.

  • Mangiare verdure di colore verde scuro

Bisognerebbe integrare nella propria dieta broccoli e cavoli. Queste verdure, conterrebbero un composto minerale che produrrebbe una sorta di “pellicola” che ricopre i denti e li protegge contro le macchie.

  • Aceto di mele

Questo aceto viene ricavato dal mosto di mele con un processo di acidificazione, come quello del comune aceto di vino. Perché sia efficace per lo sbiancamento dei denti bisognerà fare diversi risciacqui dopo aver lavato normalmente i denti e questo aiuterà a rimuovere le macchie.

speciale-aceto_mele-testo-2

  • Eliminare le bibite gassate

Dovremmo eliminare dalla nostra dieta qualsiasi tipo di bevanda gassata. Gli acidi contenuti  in questo tipo di bevande, vedi ad esempio gli acidi come quello fosforico, citrico, malico eotartaricocorrodono lo smalto.

  • Radice dell’albero Araak

E’ la radice di un albero del medio oriente che passata sui denti li rende bianchi e lucenti. L’unica difficoltà dovrebbe essere quella di procurarsela.

  • Succo di Limone

Il succo di limone, come molti sapranno, è un ottimo rimedio naturale contro le odiosemacchie gialle dovute principalmente dal fumo di sigaretta, ma anche dal caffè e dal the. Così come  il bicarbonato di sodio, il limone ha un potente effetto in grado di sbiancare i denti.

Il suo uso frequente però, essendo il succo molto acido, potrebbe rovinare lo smalto. Bisognerebbe utilizzare tre cucchiai di succo di limone con un cucchiaio di bicarbonato di sodio ed utilizzare il composto per lavare i denti una volta al mese.Altrettanto efficace pare essere la scorza del limone stesso, anch’essa andrebbe sfregata sui denti.

Olio di oliva

È chiaro però che tutti i rimedi sopra elencati, se pur completamente naturali e quasi totalmente privi di rischi potrebbero non soddisfare le necessità di chi ha il sorriso troppo compromesso dalle macchie. In quel caso i risultati ottenibili con i metodi della nonna non garantirebbero la piena soddisfazione.

I METODI “ALLA POLTRONA”

Un buon risultato può essere ottenuto sottoponendosi ai trattamenti professionali negli studi dentistici o nei centri specializzati, effettuando trattamenti combinati (studio del dentista, centro specializzato e casa), oppure scegliendo i  sempre maggiormente utilizzati trattamenti di sbiancamento dentale domiciliari fai da te. In linea generale , lo sbiancamento denti può essere messo in atto due modi: uno che possiamo definire “meccanico” (sfregamento) e uno chimico (tramite l’utilizzo disostanze decoloranti).

Oggigiorno una delle tecniche maggiormente utilizzata per lo sbiancamento dei dentiviene eseguitanegli studi dentistici “. Questa procedura basa la sua efficacia sull’azione di “agenti sbiancanti”di origine chimica ad alta concentrazione, attivati da specifiche lampade che ne potenziano l’efficacia. Il prodotto sbiancante più utilizzato in questo tipo di interventi è costituito da un gel di perossido di idrogeno ( al 35-38%) che una volta attivato dalle suddette fonti luminose si attiva emanando ossigeno il quale penetra nella struttura dei denti, innescando una reazione di ossidoriduzione che scompone le molecole di cui si compongonole macchie dei denti  in composti più piccoli, privi di colore e quindi facilmente debellabili.

teeth-whitening-treatment-compressor

In questa procedura il risultato dell’intensità dello sbiancamento dipende  innanzitutto dalla concentrazione del principio attivo e dal tempo di posa di quest’ultimo sui denti. In ogni caso, se ci si rivolge a strutture o dentisti seri, questo tipo di intervento professionale dovrebbe garantire un buon risultato, minimizzando gli effetti indesiderati tipici di questo tipo di proceduta  come l’eccessiva sensibilità termica e l’ irritazione gengivale. Questi disturbi solitamente vengono evitati proteggendo le gengive, la lingua altre parti molli con presidi mediciil cui scopo è quello diaumentare il comfort durante le sedute. Nella quasi totalità dei casi però le gengiviti tendono comunque a presentarsi quando ci si sottopone a questo tipo di procedura, salvo poi regredire in maniera spontanea solitamente nelle 24/48 ore successive.

Queste sedute di bleachinghanno una durata che solitamente varia  dai 40 ai 60 minuti e il loro costo, si aggira indicativamente tra i 250 e i  650 €.

In alternativa, sempre ricorrendo all’intervento di un professionista è possibile sottoporsi ad una seduta di sbiancamento denti al laser. Questa tecnica consiste nell’applicare un gel a base di perossido di idrogeno (H2O2) sulla tutta superficie dei denti. Questo gel, una volta attivato dal laser, rilascia dei radicali liberi che penetrano nello smalto dentale raggiungendo le molecole pigmentate dei denti, quelle responsabili di macchie o ingiallimento – frantumandole mediante reazioni di ossidoriduzione; L’effettivo “sbiancamento” dei denti è visibile effettivamente subito dopo la prima seduta e va man mano migliorando nei giorni immediatamente successivi all’intervento.

Fondamentalmente questa procedura offre gli stessi risultati dello sbiancamento dentale ottenibile con il Bleaching di cui abbiamo parlato prima ma solitamente risulta essere piò costoso,  il costo si aggira infatti tra i 450 e i 650 euro per entrambe le arcate e il trattamento prevede dalle due alle 3 sedute.

I METODI “FAI DA TE”

In caso non si abbia il tempo ho la disponibilità economica perrivolgersi al dentista a ai centri specializzati, esistono prodotti  definiti “fai da te” che possono essere tranquillamente acquistati in farmacia o su internet che possono aiutare ad eliminare efficacemente e definitivamente quelle odiose macchie dai denti.

Questi prodotti stanno riscontrando sempre più successo grazie sicuramente alla loro economicità rispetto agli interventi di cui abbiamo già parlato ma anche grazie alla loro comprovata efficacia accompagnata da una praticità e facilità d’uso che li sta rendendo la scelta più diffusa da tutti colore che desiderano un sorriso brillante e candido!

Vediamo quali sono le diverse possibilità offerte dal mercato:

Kit Gel Sbiancante/Lampada Attivatrice: si tratta di un prodotto che va applicato per diverse settimane, in maniera continua e costante, per diverse volte al giorno, la lampada in dotazione attiva il prodotto a base di perossido di idrogeno che rompe le molecole delle macchie rendendo l’eliminazione di quest’ultime più semplice. L’applicazione va effettuata due volte al giorno, solitamente mattina e sera e va ripetuta per almeno due settimane.Questo metodo risulta però poco utilizzabile se si ha poco tempo, o se si vogliono risultati immediati, in quel caso bisognerebbe optare per prodotti come

Strisce adesive sbiancanti: questo metodo per lo sbiancamento dentale prevede l’applicazione sulle due arcate dentarie di strisce adesive che contengono sostanze sbiancti, la loro applicazione deve avvenire almeno due volte al giorno per almeno 30 minuti ad applicazione e durante il loro utilizzo non è possibile bere, mangiare, fumare o dormire, questa è la motivazione per cui il loro utilizzo è andato via via diminuendo, anche perché sul mercato sono apparsi prodotti il cui utilizzo risulta più semplice ed efficace. Un esempio è la penna sbiancante

Dentifrici sbiancanti: è possibile acquistarli in farmacia o nei supermercati, contengono agenti sbiancanti e sono in grado, se utilizzati in maniera costante di eliminare la maggior parte delle macchie dentali, vanno solitamente utilizzati con l’ausilio di spazzolini a setole rigide che aiutano a rimuovere patine e macchie. La loro efficacia però è un processo piuttosto lento se paragonato ad altri prodotti solitamente più “veloci”.

Quando si utilizzano questi prodotti, bisogna fare molta attenzione al tipo di prodotto che si deciderà di acquistare perchési potrebbero causare i danni permanenti ai denti ed anche all’intero cavo orale. L’abuso o il cattivo uso di alcuni prodotti in commercio che non hanno i giusti livelli di acqua ossigenata, o perossido di idrogeno potrebbero causare bruciature chimiche così come gravi infiammazioni alle gengive che porterebbero all’inevitabile caduta dei denti e causare gravi lesioni al cavo orale. Sul mercato infatti è facile  trovare alcuni prodotti  con livelli decisamenteelevati di acqua ossigenata rispetto a quella imposta dalle normative europeeed è quindi consigliabile starne alla larga.

naturally-whiten-teeth1

Inoltre, è molto importante evitare di mettere in contatto questi prodotti con le gengive per non provocare dei danni rilevanti nel tuo cavo orale. Affidati solo a prodotti ampiamente testati e di cui si possono trovare online recensioni di chi li ha già provati con soddisfazione. Uno dei migliori prodotti per lo sbiancamento dentale disponibili in commercio e che sta riscuotendo sempre maggior successo è sicuramente la penna sbiancante

Se si vuole inoltre mantenere l’effetto di questi prodotti sopra descritti, sarà necessario mantenere una costante pulizia dei denti con l’ausilio di prodotticome filo interdentale e colluttorio, che aiutano a rimuovere tutti quei batteri che un normale spazzolino da solo non riesce a fare. Di fondamentale importante è inoltre fare tanto in tanto una visita presso il dentista per un controllo generale della dentatura e per  effettuare una seduta professionale di ablazione dentale per ripulire completamente il cavo orale da impurità e tartaro.

Se hai letto questa “guida” e sei arrivato a queste righe vuol dire che per te così come per tutti il sorriso è molto importante e sicuramente starai cercando un prodotto che mantenga le promesse e soddisfi le tue aspettative di sbiancamento denti! Se hai intenzione di adoperare un prodotto particolare risparmiando rispetto alla seduta dal dentista ed ottenere comunque un sorriso bianco e lucente in poco tempo, ti consiglio di utilizzare  che, secondo il mio parere, e anche secondo il parere di chiunque lo ha utilizzato è il prodotto più valido presente sul mercato.

Il risultato è garantito, il prodotto si applica in pochi secondi senza rinunciare a risultati professionali ad un prezzo davvero irrisorio! Provatelo ne rimarrete totalmente soddisfatti!

Così , Questo era il nostro guida completa su sbiancamento denti. Sentitevi liberi di chiedere a noi nulla !!